Registro italiano in internet: una nuova truffa

Alcune ditte o liberi professionisti che hanno il sito internet si sono visti in questi giorni recapitare una raccomandata con ricevuta di ritorno (in alcuni casi una lettera semplice) che aveva come oggetto Attualizzazione dei dati 2011.

Il testo inizia sempre come segue: “Gentili Sigg.re e Sigg.ri, Nel quadro dell’attualizzazione annuale della Vostra registrazione nel Registro Italiano in Internet, Vi preghiamo di verificare  la correttezza e completezza dei Vostri dati da noi registrati e di rettificarli, se è necessario.Ovviamente si tratta di una truffa, la solita fregatura per spillare soldi alle persone che, in buona fede credono si tratti di una cosa ufficiale dello stato italiano etc.
La presenza dei propri dati fiscali e personali e di quelli della ditta (reperibili con facilità presso qualsiasi camera di commercio), ammanta di ufficialità questa missiva il cui scopo non è altro che quello di convincervi a firmare un contratto per il pagamento di euro 958 all’anno.

I poveracci che qundi lo scambiano per un documento ufficiale e firmano si ritrovano ben presto con una fattura di 958 euro da pagare. La truffa è abbastanza nuova e non si è ancora diffusa capillarmente quindi… occhio! Voi che sapete avvertite gli altri.

Ed ecco il modello della lettera (generalmente stampata su due fogli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *