Mister Colibrì: truffa o guadagni facili?

mister-colibri In Italia sta iniziando a girare un business che in Brasile è, stando a quanto si può leggere con una veloce ricerca online, piuttosto famigerato: Mister Colibrì.

COME FUNZIONA SECONDO LORO
Ci sono due livelli (iniziali) di ingresso in Mister Colibri. Il primo livello costa €60 e ti permette di avere una tessera e diventare socio. Il secondo livello costa €330 euro e ti permette di avere uno spazio online dove pubblicizzare i tuoi prodotti. Un sito internet, un e-commerce in particolare a 330 euro annui è certamente conveniente.
Una volta che uno è socio ha la possibilità di guadagnare LP (Loyalty Point, punti fedeltà) che possono essere spesi all’interno di quella che viene chiamata ISOLA di Mister Colibrì.In più per ogni persona che portiamo all’interno di Mister Colibrì noi possiamo guadagnare LP che vanno ad ingrossare il nostro conto con i quali possiamo pagare prodotti e servizi. Ma non è tutto: più persone nuove portiamo più possiamo guadagnare e non solo se queste aprono l’e-commerce, ma anche se acquistano materiali, fanno tessere, portano persone a loro volta. Il tutto organizzato in un vero e proprio marketing strutturato.

Tutto fantastico quindi? Soldi e sconti per tutti?

COME FUNZIONA SECONDO I DETRATTORI
I colibriani (così si autodefiniscono) sebbene siano una realtà nuovissima in Italia, si portano dietro pesanti eredità dai paesi precedentemente “colonizzati” come ad esempio il Brasile.

Stando a quello che si può leggere in rete, su numerosi siti internet (molti dei quali linkati a fondo pagina) Il CEO dell’azienda è un italiano e si chiama Elia de Prisco e nel 2012 è stato accusato di frode*. Prima della realtà Mister Colibrì de Prisco era SevenRings India (e anche qui cercando in internet abbiamo siti che parlano di frode e truffa), e ancora prima ADMatrix, SpeakAsia…
Nota: molti colibriani ed anche un avvocato ci hanno contattato accusandoci di diffamazione e promettendo querela. Ma noi ci siamo solo limitati a segnalare quello che abbiamo trovato liberamente in rete. Non abbiamo dubbi che la reputazione e la fedina penale italiana di “de Prisco” sia illibata. Resta il fatto che numerosi siti raccontano quanto sopra.

Tutti i sistemi ideati dal sig. Prisco si basano a quanto sembra sul marketing piramidale: tu paghi ed i soldi vanno in parte agli ideatori del business ed in parte a quelli sopra di te. Porti amici e parte dei loro soldi vanno a te, e via dicendo…
Altra cosa da sottolineare è la pressione e l’insistenza nell’acquistare più di una tessera e più di un posizionamento, in modo da poterle poi rivendere ai tuoi amici. La spesa minima quindi non è più 330 euro, ma può essere 600… 800 o molto, molto di più: più ne hai più ne paghi, con l’obiettivo di farti i soldi vendendo questo prodotto eccezionale ai tuoi amici.

Quando poi, a fronte di una spesa considerevole, rimani con molti soldi spesi e le tessere in mano… ecco che è troppo tardi.

REGOLARI SECONDO LA LEGGE ITALIANA

La legge italiana 173 del 2005 che rende illegali i business piramidali cita ” “Sono vietate la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura. È vietata, altresì, la promozione o l’organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, “catene di Sant’Antonio”, che configurano la possibilità di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all’infinito previo il pagamento di un corrispettivo”.

Premesso quanto sopra Mister Colibrì dovrebbe essere illegale in italia, ma invece no: loro vendono spazi internet reali! Degli e-commerce che in realtà costerebbero molto di più! E poco importa se l’e-commerce di mister colibrì non se lo fila nessuno e non ha alcun tipo di posizionamento su Google!
Ovviamente però c’è anche la pressione sui membri affinché paghino sempre di più, ci sono le commissioni che non vengono pagate in euro ma il LP, ci sono i guadagni dei membri che sono e restano virtuali il più delle volte…

Ovviamente i commenti sono aperti come al solito, sia ai colibriani che alla parte avversa. In particolare ci offriamo di pubblicare un articolo separato sulla vostra esperienza in mister colibri.

*Si legga: http://mister-colibri-fraude.blogspot.it,
http://tinyurl.com/oswcf9xhttp://tinyurl.com/qe55pgthttp://tinyurl.com/mvknm6s

7 pensieri su “Mister Colibrì: truffa o guadagni facili?

  1. Se ti informassi un briciolo di più sulla situazione attuale vedresti che in Brasile Mister Colibrì è stato scagionato a differenza di TelexFree ecc ecc e che in Italia paga regolarmente (me e chiunque altro conosca della rete).
    Finchè continuerete a diffamare sulla base di ciò che ha detto il panettiere l’Italia resterà il fanalino di coda dell’Europa…
    Come tu stesso dici, il business è legale, non vedo proprio dove sia la truffa che hai messo nel titolo…

  2. P.s. Saresti più credibile senza la moderazione dei commenti e magari se firmassi i tuoi articoli 😉

  3. COMPLIMENTI! Voi che vestite gli abiti da paladini della morale altrui vi nascondete dietro un nomignolo di zerospese, ma siete soggetti che non hanno il coraggio di identificarsi e pagare di persona le diffamazioni. Usate il blog a favore di alcuni che hanno interessi contrapposti, tanto per fare “il favore” magari a pagamento, denigrando e sporcando chiunque abbia una idea che contrasta con le vostre. Voi tutelate chi? Chi vi ha nominato difensori di cosa? Parlate di Mister Colibri senza sapere cosa sia, ma utilizzate suggerimenti pretestuosi e strumentali per piaceri di bottega. Venite allo scoperto, firmatevi in modo da poter esser individuati e rispondere nelle sedi opportune delle vostre affermazioni. Parlate che Mister Colibri “vende” spazi e-commerce senza avere cognizione di cosa ciò significhi. Ma state tranquilli, se dimostrerete di avere coraggio e vi identificate avrete paga.
    Io sono un operatore del network e lavoro ogni giorno con onestà ed ho dignità da difendere, per cui non posso fare sconti a chi cerca di infamare ciò che non è infamabile.

  4. Dal mio modesto parere, il moderatore non avrebbe dovuto creare dei tags che accusano e diffamano in questa maniera, anche io ho fatto tante ricerche ma non ho trovato nessuna sentenza o nessuna prova reale di quel che il moderatore del blog afferma. Un blog che vuole giustizia aprendo gli occhi delle persone dovrebbe anche essere giusto in quel che scrive e afferma, o diverrebbe il primo ad effettuare un crimine. Qui mi pare si voglia divenire tutti paladini della giustizia, senza avere ne condizioni ne permessi per farlo, pensando di divenire o sostituirsi ai veri sistemi di giustizia. Leggendo tutti i commenti é evidente che il moderatore non sappia assolutamente come il sistema funzioni realmente, ma utilizza le sue “informazioni” prese nella rete da siti non ufficiali, in quanto non esiste nessun sito o prova che possa confermare quanto citato. Ancora una volta io vedo un utilizzo speculativo del gossip per incrementare (con il click) il ranking del proprio sito. Pertanto, caro moderatore, prima di fare accuse, cerchi delle prove, e se ne trova allora le pubblichi, solo in quel caso quel che scrive potrebbe aver valore.

  5. Con la presente, lo scrivente Avv. Stefano Cionini, invita e diffida l’intestato sito interet a ritirare ed oscurare immediatamente la materia de quo perchè inveritiera, falsa e tendenziosa.
    Avviso che è già stata fatta denuncia formale alla Polizia Postale di Roma per quanto occorso affinchè prenda i provvedimenti del caso.
    Avviso ugualmente che la Mister Colibrì ed il Sig. Elia De Prisco, onorato ed illibato cittadino, ha chiesto la tutela giudiziaria dei suoi buoni diritti e dei danni morali che ne conseguono.
    Valga la presente quale atto di diffida e costituzione in mora per ogni effetto e conseguenza di legge.
    F.to Avv. Stefano Cionini

  6. La vera truffa la fa questo sito!!!
    Parlate di cose che non conoscete e con poche ed insulse informazioni. Qualcuno di nostra conoscenza vi apostroferebbe con un sonoro….. CAPRE!!

    Smettetela di buttare fango su una delle poche aziende Italiane che lavora bene e correttamente, pagando fino all’ultimo centesimo tasse e collaboratori.

    Il compito di blog come questi dovrebbe essere quello di dar lustro al corretto lavoro che viene svolto ed elogiare un esempio di imprenditoria che cresce in contrasto con quella che é la tendenza generale! Questa azienda genera profitti per molte persone, in maniera Legale visto che gli agenti di MCI LOCANO SPAZI PUBBLICITARI.
    Dovrebbero vergognarsi quelle persone che hanno scritto l’articolo e che mettono anche un solo “mi piace” sempre che siano reali e non truccAti, me lo aspetterei da un sito che pubblica certe bufale.

    Nella speranza che il mio commento venga pubblicato, visto che é soggetto a moderazione, invito quest’ultimo a migliorare la qualità degli articoli e magari farne un altro che smentisce.

    In ultimo invito il blog ad abbassare i toni in quanto tutto questo é passibile di denuncia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *