Truffati BancoPosta: la soluzione è l’arbitro finanziario.

Cari amici di ZeroSpese, pubblichiamo questo articolo nella speranza di offrirvi un raggio di luce nelle vostre nebulose vicende di BancoPosta.

Sono infatti moltissimi coloro che si sono rivolti a noi raccontando di sparizioni improvvise di denaro dai conti correnti Banco-Posta, frutto di operazioni non autorizzate dai proprietari del conto e mai rimborsate dalla banca. Continua a leggere

Il girone infernale Kirby.

Riceviamo e pubblichiamo..

Gentile ZeroSpese,
visto che siete particolarmente sensibili a queste storie, ho pensato di raccontarvi la mia esperienza appena conclusasi in Kirby. Nell’azienda ci ho lavorato 4 mesi e ne sono uscito senza un soldo, ma non solo il tempo che ci ho messo non mi è stato pagato e delle vendite fatte non ho ricevuto alcuna percentuale, ma ho dovuto mettere del mio con benzina e spostamenti… ma procediamo con ordine.

Continua a leggere

Come chiedere il rimborso a PostePay

Molti utenti ci hanno contattati per la stessa cosa: la loro carta postepay era stata usata per acquisti online, ma non da loro!

Sui prodotti bancoposta su questo sito si è aperta una pagina piuttosto frequentata ma, questa volta, vogliamo dare alcune istruzioni a chi ha subito un furto in denaro sulla propria postepay e voglia disconoscere l’operazione. Quali sono i passi da fare? Chi bisogna contattare? Eccoli punto per punto da seguire alla lettera: Continua a leggere

Nuova truffa informatica

Le truffe informatiche sono sempre più frequenti ed i virus (veri o presunti) li abbiamo incontrati tutti sul nostro cammino. Questo malaware invece è una cosa completamente nuova.

non si limita infatti a bloccare il nostro computer o a renderlo inutilizzabile, ma ci richiede invece un codice di sblocco che si può ottenere soltanto collegandosi a siti che richiedono beni o servizi a pagamento. Continua a leggere

Registro italiano in internet: una nuova truffa

Alcune ditte o liberi professionisti che hanno il sito internet si sono visti in questi giorni recapitare una raccomandata con ricevuta di ritorno (in alcuni casi una lettera semplice) che aveva come oggetto Attualizzazione dei dati 2011.

Il testo inizia sempre come segue: “Gentili Sigg.re e Sigg.ri, Nel quadro dell’attualizzazione annuale della Vostra registrazione nel Registro Italiano in Internet, Vi preghiamo di verificare  la correttezza e completezza dei Vostri dati da noi registrati e di rettificarli, se è necessario. Continua a leggere

Le truffe online per chi cerca casa

Affitare un appartamento in questi tempi di crisi può essere frustrante, in particolare nelle grandi città.

Quindi, quando si trova un appartamento a poco prezzo, ecco che ci sembra di avere fatto un affare. Coloro che per cercare casa hanno poco tempo però si rivolgono solitamente al panorama internet, cercando di risparmiare tempo ed incorrendo nei soliti furbetti Continua a leggere

Diavolo di uno cane che non paga tasse

Brutta notizia per nove manager della Eni, i quali sono stati indagati per una evasione fiscale da 1,7 miliardi di euro.

Le indagini sono relative agli anni che vanno dal 2003 al 2009. L’inchiesta è coordinata dal pm Maria Letizia Mannella. La legge violata secondo l’accusa è quella relativa al decreto 26 ottobre 1995.
E l’accusa è quella di avere sottratto al pagamento dell’accisa statale il gas naturale. Continua a leggere

Le vittime di Vanna Marchi quasi del tutto risarcite

Una buona notizia per i truffati di Vanna Marchi (e Soci), i soldi sono stati quasi del tutto restituiti ai truffati, grazie alle vendite immobiliari del ricco patrimonio della cricca.

Quasi l’80% delle somme truffate a coloro che si sono costituiti parte civile è stata restituita e manca ancora una grossa proprietà immobiliare da realizzare. Si tratta nientemeno che di un castello sulle colline biellesi o, come  dice l’annuncio di Continua a leggere

perchè pagare di più?

E’ una domanda che, in apparenza, si risponde da sola: perchè pagare di più quando si può avere un buon servizio ad un costo inferiore?

Questa è la frase pubblicitaria di teletu che sarebbe anche efficace se corrispondesse al vero. Purtroppo le molte mail di visitatori di ZeroSpese ci hanno obbligato ad aprire una pagina relativa a TeleTu nella quale potrete, nei commenti, parlare delle spiacevoli peripezie che avete dovuto affrontare con questa compagnia. Ad esempio: Continua a leggere

I falsari dell’energia

“Buongiorno, siamo dell’Enel, dovremo controllare un attimo la bolletta dell’elettricità.” Con questa frase centinaia di persone in tutta Italia, si sono presentate di fronte alle famiglie italiane.

Una volta esaminata la bolletta la procedura è sempre la stessa: viene ravvisato un errore nella bolletta: “ma lo sa che lei ha il vecchio contratto e che ora potrà pagare di meno?” e viene quindi proposto un “aggiornamento contrattuale” che viene fatto firmare sul momento. Continua a leggere